L'Altimetro

- Categoria: Orientarsi in Natura

La strumentazione dell'escursionista

Oltre a scarponi, abbigliamento tecnico e zaino, un escursionista che si rispetti è bene che sia dotato anche di una strumentazione “tascabile” molto utile per conoscere i parametri necessari per poter orientarsi al meglio.
Nello specifico parliamo di ALTIMETRO e BUSSOLA, che insieme alla carta sono i principali cardini sui quali si poggiano i fondamentali dell’orientamento in ambiente. Questi dispositivi permettono di focalizzare in maniera più precisa la propria posizione durante un’escursione.

Come già detto il dispositivo Gps può essere sicuramente portato con sé durante una gita ma è bene che chi si avventuri in montagna sia abile di localizzarsi anche attraverso l’ausilio dei soli metodi tradizionali.

Altimetro

Può capitare di non sapere esattamente dove ci si trovi, per esempio se si è usciti da un sentiero battuto per prendere una traccia che non è indicata sulla carta e le indicazioni in loco (cartelli e simbologia) sono poco visibili, per esempio a causa di un intenso sviluppo della vegetazione.
In questa situazione avere l’esatta quota è un dettaglio fondamentale per individuare la propria posizione sulla mappa, integrando quindi questa informazione con quelle desunte come già visto con la carta in abbinamento alla bussola (che prossimamente vedremo) si è di gran lunga facilitati nel conoscere con esattezza il punto in cui ci si trova, consultando l’altitudine che in nostro strumento ci comunica individuando l’isoipsa (di cui abbiamo parlato in precedenza) corrispondente sulla carta.

L’altimetro funzionando con un sensore barometrico indica la quota di un determinato luogo rispetto al livello del mare. È fondamentale che il barometro sia tarato prima del suo utilizzo. Questo processo consiste nell’impostare l’esatta quota di partenza poco prima di incominciare la nostra escursione. Inoltre è importante sapere che la pressione barometrica è un valore variabile, non solo in base all’altitudine ma anche a causa di variazioni meteorologiche, ed è bene ri-tarare lo strumento con regolarità durante la giornata.

L’altimetro utilizzato anche come strumento meteorologico
Come già anticipato l’altimetro ci indica l’altitudine a cui ci troviamo sulla base dell’andamento della pressione barometrica. Questo significa che se l’altimetro indicherà una variazione di quota molto repentina e anomala è importante essere consapevoli che un cambiamento meteorologico potrebbe essere piuttosto imminente.

Ricapitolando
L’altimetro è un importante strumento che aiuta a localizzarci sulla mappa.
Se correttamente calibrato ci indica l’esatta quota sul livello del mare a cui ci troviamo a meno che la situazione meteorologica non si sia nel frattempo modificata, per esempio: se mi trovo fermo ad un rifugio e a distanza di poco tempo si rileva una quota maggiore rispetto a quella inizialmente indicata, dovremmo attenderci quasi sicuramente un peggioramento del meteo.

Davide Canil

Condividi

Aggiungi un commento